Kids-provvisorio

formazione1



Ricerca Avanzata
Area Download
Mostra Carrello
Il carrello è vuoto.
  • Il tempo i luoghi gli uomini
  • la realta come passione
  • Chiaracucina
  • Quando le volpi si sposano
  • Elegia delle donne morte
  • Io volevo parlare con te
  • Le rughe sulla frontiera
  • Abbiamo problema
  • Arrangiamenti
  • Lucjy Strike
  • Non con un lamento
  • Fellini e Manara
  • Marineide lo stradivari rubato
PDFStampaE-mail
Se penso a un giorno. La Sicilia danza con la memoriaStorie di Cantastorie

Signor Giudice, mi sento tra l’anguria e il martello

Si può ridere della mafia? “Signor Giudice, mi sento tra l’anguria e il martello” dimostra che si può e forse si deve. Attraverso una spassosa selezione di autentiche balordaggini (vere e proprie gag comiche), svela l’altra faccia della Piovra.

( Navarra Editore )
€10.00

Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto

"SIGNOR GIUDICE, MI SENTO TRA L'ANGURIA E IL MARTELLO"

Stupidario – ma non solo – di Cosa Nostra

di Lino Buscemi e Antonio Di Stefano

 

Si può ridere della mafia? “Signor Giudice, mi sento tra l’anguria e il martello” dimostra che si può e forse si deve. Attraverso una spassosa selezione di autentiche balordaggini (vere e proprie gag comiche), svela l’altra faccia della Piovra; un sottobosco di boss illetterati e patetici padrini con le loro peregrine citazioni pullulanti di “prove scaccianti”, persone minacciate dalla “spada di Damacca” ma che a collaborare non hanno mai avuto il minimo “tintinna mento”.

D’ora in poi, quello che diranno potrà essere usato contro di loro. Loro, guappi che paiono aver perso la guapperia e acquistato il senso dell’umorismo, che per sottrarsi alle responsabilità si creavano l’alito, che hanno sempre vissuto allo stato ebraico e ci hanno avuti alla loro mercedes.
Suscita meraviglia leggere gli sproloqui esilaranti dei cosiddetti uomini d’onore, a loro agio più con la condizionale che con il congiuntivo, e vedere sgretolarsi nel ridicolo la loro picciotesca baldanza, dissolversi in una barzelletta la loro feroce spocchia gangsterica: «Pronto, Avvocato, mi può dire se il processo di mio marito lo faranno al Tribunale oppure nell’aula hamburger?»; o ancora: «Signor Giudice, mio cugino non era contuso con la Mafia». Spigolature curiose e aneddoti riferiti dai diretti protagonisti (come Falcone e Andreotti) completano l’ameno compendio di farsesche trascrizioni, tanto più incredibili quanto più genuine e testuali. È così, in definitiva, che questo libro, pur non avendo velleità di saggio o di studio antropologico, da una parte assume un notevolissimo e inedito interesse documentario, e dall’altra, ciò che più conta, ci tira su il molare.

Gli autori:

Lino Buscemi, avvocato, docente di Comunicazione pubblica, giornalista pubblicista, dirigente della Regione Siciliana, già funzionario ispettore della Commissione Antimafia dell’ARS e consulente della Commissione nazionale parlamentare Antimafia. Osservatore attento della realtà siciliana, ha pubblicato numerosi saggi, monografie e articoli su argomenti di carattere sociale, storico e giuridico. Per Navarra Editore ha già pubblicato Sconosciuti & Dimenticati. Monumenti, luoghi e personaggi di Palermo (2009).

 

Antonio Di Stefano (Palermo, 1941), laureato in Scienze biologiche, ha insegnato al liceo classico e ha svolto l’attività di informatore scientifico.

Ha pubblicato: La vita è bella perché è avariata (Dario Flaccovio, 1988), Tante esequie dottore (Dario Flaccovio, 1989), Stupidario medico (Mondadori, 1992), Mal cognome mezzo gaudio (Mondadori, 1994), Dottore, ho un sofficino al cuore (Mondadori, 1995), Alle sogliole del duemila (Mondadori, 1998), Dottore ho i dolori aromatici (Mondadori, 2000), Non prenda niente tre volte al giorno (con Pippo franco, Mondadori, 2002), Qui chiavi subito (con Pippo Franco, Mondadori, 2004), L’occasione fa l’uomo ragno (con Pippo Franco, Mondadori, 2007), L’ultimo chiuda la morta (con Lino Giusti, Novantacento, 2008).

 

 

alt

Navarra Editore

Categoria: Saggistica

Anno: 2010

Pagine: 128

Prezzo: 10,00 € 

ISBN: 978-88-95756-40-0

DISTRIBUZIONE NAZIONALE: MESSAGGERIE LIBRI
PROMOZIONE: NFC
DISTRIBUZIONE E PROMOZIONE PER LA SICILIA: MM DISTRIBUZIONE LIBRARIA

 









* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *