Alessio Puleo racconta la Mamma dei carabinieri
Notizie - Ultime

SPLENDIDA INTERVISTA AD ALESSIOP PULEO, EX CARABINIERE E AUTORE DE "LA MAMMA DEI CARABINIERI" 

 

"Sono un carabiniere in congedo che fino a qualche anno fa, svolgeva servizio di vigilanza all'abitazione del giudice Paolo Borsellino. Proprio in questa vigilanza, mi è successo qualcosa di particolare che mi ha portato a scrivere questo libro. Nel 2001, ho avuto la possibilità di conoscere di presenza questa "speciale" donna, chiamata da tutti i carabinieri del XII Battaglione Carabinieri Sicilia (partendo dal grado semplice ...e finendo con gli ufficiali), la "Mamma dei carabinieri"! Prima di quel giorno, ali 'interno del XII Battaglione ne avevo spesso sentito parlare, ma quandoper la prima volta me la sono vista davanti in divisa dei carabinieri, ho capito che quello era davvero un personaggio speciale! La signora Mimma Lupo, ha sempre passato la maggior parte del suo tempo, accanto a quei giovani carabinieri (me compreso!), che sotto il sole e sotto la pioggia, sia di giorno che di 'notte, hanno stazionato davanti l'abitazione della vedova Borsellino. Questi giovani carabinieri, spesso lontani dagli affetti dei familiari, hanno trovato in lei, l'affetto di una vera "mamma" adottiva, che li accudisce.

Tratto da Carini Oggi 

Difatti, è sempre stata lei a portare loro l'acqua, il tè, i cornetti, i panini con le panelle. e tanto altro ben di Dio .... La sua misera pensione l'ha sempre spesa per i carabinieri!!! Proprio per tutto cio. è stata da noi ribattezzata con il nome "Lamamma dei carabinieri". Mimma, da 25 anni frequenta la famiglia Borsellino, e dopo il doloroso assassinio del giudice, la signora Agnese Borsellino e i figli sono rimasti attaccatissimi a lei e le vogliono un mare di bene; spesso la vanno a trovare, e le fanno dei regali. Passando quindi anch'io molte delle mio ore di servizio in sua presenza, ho scavato in lei, per cercare di capire da cosa provenisse questo forte amore per i carabinieri, e così ho appreso che tale donnina aveva alle spalle, una storia davvero incredibile e appassionante che cominciava in una lontana Palermo del 1934. Un giorno, spinto dalla voglia di far conoscere a tutti la sua magnifica storia (...storia che comunque non poteva morire con lei per sempre!), ho deciso di scrivere una sceneggiatura cinematografica per proporla a qualche casa di produzione cinematografica. Dopo anni di duro lavoro, fatto di interviste e ricerche, finalmente sono riuscito a terminare la sceneggiatura. Qualche produttore, si era fatto vivo, ma poichè il progetto era stato preventivato per circa 4.500.000.00 di euro, è stato accantonato. Alcuni ufficiali dell'Arma, venendo a conoscenza delle mie intenzioni, mi hanno invogliato a scrivere un libro, ...e così ho fatto. Con la collaborazione del mio amico Filippo Vitale, ho romanzato la sceneggiatura che io stesso avevo scritto precedentemente. La prima pubblicazione del libro è già terminata, e adesso è uscita la ristampa che contiene anche la prefazione di Rita Borsellino, che dopo aver letto il libro si è così appassionata da decidersi a fare la prefazione (che nella prima pubblicazione non c'era). Io e "La mamma dei carabinieri" siamo già stati ospiti di tre programmi Rai :"Piazza Grande", "Ricomincio da qui", "Sabato,domenica e... ". La cosa sta suscitando l'interesse della popolazione e di tante personalità importanti. Anche il Comandante Generale dell'Arma dei carabinieri (Generale Siazzu), ha seguito questi programmi, e dopo aver visto la simpatica "mamma dei carabinieri" le ha inviato una splendida lettera e dei regali. "La mamma dei carabinieri" è il mio primo lavoro da autore, ho già in cantiere un altro romanzo la cui uscita sarà prevista nei prossimi mesi, intanto continuo a gestire la pasticceria dei miei familiari, in attesa di continuare la carriera di attore e regista teatrale dopo gli anni di studio presso la scuola del prestigioso "TeatroLibero" di Palermo".
 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *