Palermo web - Decuffaro party per Totomorfosi
Dicono di noi - Totomorfosi
Il 16 Marzo al Blow up di Palermo alle 21  le Associazioni Quartaparete, Contrariamente, Bispensiero, SuccoAcido, Occhiocieco e Bombasicilia con la Navarra Editore promuovono, in occasione del lancio del libro “Totomorfosi. Storia di Antonio G. e della sua metamorfosi”, attesissimo nuovo libro di Renato Polizzi, il Decuffaro Party. Una grande serata che coinvolgerà il tessuto sociale della città e una rete di associazioni e voci di libera informazione per partecipare alla spinta di decufarizzazione della nostra Terra e dire di no a un certo modo di fare politica.

Alla serata sarà presente l’autore del libro Renato Polizzi e una compagnia di attori che teatralizzeranno il testo.

Il romanzo sarà in tutte le librerie lunedì 17 marzo, a distanza di un mese dalla campagna di lancio battezzata “E se un giorno ti svegliassi Totò Cuffaro?” che ha previsto la pubblicazione gratuita in rete in anteprima assoluta dei primi due capitoli del romanzo su 54 siti e blog locali e nazionali di informazione, cultura, spettacoli e impegno sociale che hanno costruito insieme alla Navarra Editore un vero e proprio circuito in rete di informazione libera e critica per stimolare, attraverso la cultura, pensieri e  riflessioni sulla nostra terra.

"Con questo libro -  spiega infatti Ottavio Navarra, fondatore della casa editrice - vogliamo contribuire culturalmente alla decuffarizzazione della Sicilia unendoci alla spinta di riflessione politica e sociale della nostra regione".

La narrazione, che prende in prestito la celebre metafora kafkiana,  parte da un episodio singolare: Antonio G. giovane siciliano laureato in giurisprudenza e praticante presso un importante studio una mattina si sveglia e si accorge di aver subito una metamorfosi : è diventato Totò Cuffarò.

«Fu dopo aver fatto per l'ennesima volta lo stesso sogno che Antonio G., un lunedì di mattina presto, si risvegliò nella sua camera, in Sicilia, trasformato nell'onorevole Salvatore Cuffaro , detto Totò, ex presidente della Regione Siciliana ...».

Ma lo sconvolgimento iniziale lascia ben presto il posto all’indifferenza: una tale trasformazione sembra ordinaria nella Sicilia di oggi. Totomorfosi si configura come un bozzetto satirico capace di indagare con un sorriso amaro le convenzioni, i mali e le tentazioni con cui i siciliani quotidianamente si scontrano. Piccoli scenari, spesso paradossali, che restituiscono una realtà dominata da un sistema che non ha alternative.

Come il personaggio di Kafka, Antonio si sveglia e ha le sembianze dell'ex presidente della Regione. "Ma se l'avesse scritto uno di Napoli, avrebbe parlato di Bassolino", dice l'autore, Renato Polizzi. “ Il problema non è Cuffaro, ma il cosiddetto Cuffarismo, è il sistema a essere messo sotto accusa, non solo il suo principale rappresentante.”

"Sono rientrato in Sicilia dopo un'esperienza a Bologna", racconta ancora Polizzi, "e rileggendo Kafka mi sono chiesto in che cosa si potrebbe trasformare un mio coetaneo se dovesse somatizzare il contesto sociale e culturale in cui viviamo sull'isola. Invece che uno scarafaggio mi è venuto in mente Cuffaro, ma Cuffaro è solo un simbolo”

La lettura in anteprima in rete, grazie al tam tam suscitato, ha acceso un intenso dibattito a cui hanno partecipato centinaia di navigatori, che, accogliendo l’invito dell’editore, hanno contribuito anche alla scelta del titolo. “Totomorfosi” è il titolo suggerito e votato dai lettori.

Il Decuffaro party, grande festa di presentazione del libro, si configura allora, nelle intenzioni dell’editore, come ulteriore momento della campagna “E se un giorno ti svegliassi Totò Cuffaro?”,  occasione di incontro e riflessione per stimolare l’aggregazione e la partecipazione sociale intorno ai temi della cultura e della politica. E per questo la Navarra Editore ha deciso di organizzare l’evento in partenariato con un gruppo di Associazioni giovanili (Quartaparete, Contrariamente, Bispensiero, SuccoAcido, Occhiocieco e Bombasicilia) molto attive nel territorio palermitano.

“Non vorremmo perdere il legame con la rete e con lo spirito che ci ha spinto ad organizzare questo grande circuito libero e critico - dice l’editore – sentiamo il libro come frutto del territorio in cui viviamo e su questo territorio vogliamo incidere in collaborazione con tutte quelle realtà che ogni giorno vi lavorano”

Per questo stesso motivo sono allo studio una serie di presentazioni del libro in tutta Italia con il coinvolgimento di utenti, lettori e bloggers che hanno partecipato alla campagna di anteprima.

giovedì 13 marzo 2008   http://palermowebnews.myblog.it/ 

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *