UN IDEA REGALO : MARINEIDE - Il guglielmo.blogspot
Dicono di noi - Marineide

IDEA REGALO - REGALA  UN LIBRO. SI LEGGE PIACEVOLMENTE. Una risata vi seppellirà. Parola di Viborg

Pubblicato da Navarra Editore Marineide raccoglie due racconti lunghi: Omicidio sotto la rocca e Il Sultano Rhomen Al Fasud, Epopea dell’ispettore Marineo dal bronzeo viso. In Omicidio sotto la rocca Marineo indaga sull’assassinio di un consulente finanziario, mentre nel secondo episodio, Il sultano Rhomen Al Fasud, indaga sulle frequenti vincite al “gratta e vinci” nel suo paese oltre che sulla scomparsa di un diamante del sultano, illustre ospite per pochi giorni del capoluogo siciliano. Con dialoghi serrati, quasi pronti per una sceneggiatura - chissà, non si può mai dire – gli episodi sono stati scritti da Ioan Viborg, nom de plume dietro cui l’autore si trincera. Per prudenza, per pudore o non sappiamo che altro. Ma in paese il gioco è presto scoperto: anagrammando Ioan Viborg viene fuori ***. I suoi gialli - è uscito quest’estate anche Pax et bonum in cui si indaga su una donna che viene trovata assassinata mentre l’ispettore sta godendosi un po’di ferie forzate - sono narrativamente ben costruiti, anche se rubacchiando da Camilleri. Ma si sa, i mediocri copiano, i bravi rubano. Il commissario Montalbano però non strappa risate, avviato ormai a un pensoso declino, mentre lo scontroso ispettore Marineo in certi punti dei racconti fa quasi sganasciare. Ironia, sarcasmo, humor sono il filo conduttore di tutti gli episodi. L’autore si prende in giro, non è sussiegoso, non ha pretese, non aspira a premi letterari, gli basta quello prestigioso di Bancarella … di calia e semenza. Il vorace ispettore è capace di gustarsi appieno un Concerto brandeburghese di Bach come un panino con milza accompagnato da un altro con panelle e cazzilli e completato da una quaglia. Gli piacciono le donne ma non se ne fa travolgere. Ha però un caratteraccio e se gli girano gli zebedei manda mentalmente a quel paese anche il suo capo, il commissario Guccione. “La scrittura priva di tempi morti ed inutili lungaggini, non lascia tregua, tanto da trovare in ogni riga un’emozione e in ogni pagina un’avventura” è il commento tra gli altri, volutamente esagerati, di Carmine Munafò (altro nom de plume?) nella quarta di copertina. Condividiamo.

Saba della Francesca

Ioan Viborg Marineide - Omicidio sotto la rocca - Il Sultano Rhomen Al Fasud
Navarra Editore - pagg. 138 - euro 10
Ioan Viborg Marineide - Pax et bonum
Navarra Editore - pagg. 111 - euro 10
http://ilguglielmo.blogspot.com
19.12.10
 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *