webebook

 

 

polemos bambini

 

formazione Kids-provvisorio



Ricerca Avanzata
Area Download
Mostra Carrello
Il carrello è vuoto.

loscaffaleindipendente2

prova bookshop 2

Logo Percorsi accoglienti 1

DAL CONCORSO GIRI DI PAROLE 2010 NASCONO I TESTI "PIMMICELLA E LA COMUNITA' " E " IO SONO GLI ALTRI" : PREMIATI IN ANTEPRIMA VENERDI' 22 OTTOBRE A PALERMO

"Pimmicella e la comunità" e "Io sono gli altri. Microstorie di incontri" sono i due testi nati dall'edizione 2010 del concorso Giri di Parole. Entrambi indagano il tema dell'alterità e dei rapporti umani con stili e approcci originali: "Pimmicella e la comunità" di Francesca Picone è il romanzo vincitore del concorso, mentre "Io e gli altri" è l'antologia che raccoglie i 15 testi premiati per la sezione racconti. Entrambi verranno premiati e presentati in anteprima assoluta Venerdì 22 ottobre all'Atelier Nuovo Montevergini di Palermo all'interno della manifestazione "A Palermo tre anni dopo..."

 

 

Io sono gli altri

Microstorie di incontri

Autori vari

Giri di Parole 2010

 

Prezzo: 12,00 € (+ 2 euro spese di spedizione + 2 euro contrassegno)

ISBN: 978-88-95756- 37-0

 

Scriviamo per noi stessi o per gli altri? Da sempre le opinioni si accavallano senza soluzione, probabilmente perché né autori né lettori hanno bisogno di una risposta definitiva. Il tema della seconda edizione del concorso letterario Giri di parole, “Io e gli altri”, sembra avere messo entrambe le parti d’accordo – almeno per il “tempo” di qualche pagina – indicando un percorso mediano in cui i partecipanti hanno sviluppato il loro modo di vedere l’ambito delle relazioni.

Marco Minnucci, vincitore del concorso, sceglie di rivestire la relazione uomo-donna con un enorme carico di libri: Il baldacchino di uomini, proponendoci un’analisi non solo dei rapporti sentimentali, ma anche del significato profondo che le narrazioni possono acquisire all’interno di ogni singola esistenza.

Ma gli altri non sono soltanto i nostri compagni di vita, o degli amanti difficili da conquistare, o al contrario degli indiscutibili seduttori, sono anche i nostri figli, appena nati o già dispersi nel caos del loro percorso individuale; sono i nostri fratelli, consanguinei eppure opposti; sono i vecchi compagni di scuola, cambiati molto più di quanto credevamo; e gli insetti, anche quelli più disgustosi, non sono forse anche loro “soggetti” con cui siamo costretti a confrontarci?

Gli altri sono oscuri estranei incrociati durante la più tipica festa di capodanno; siamo noi, uomini e donne, visti persino dall’interno della fredda materia di un’antica statua.

 

Riflettono sul tema dell’alterità e sui rapporti umani, con stili e prospettive originali, i quindici autori vincitori del Concorso letterario nazionale Giri di Parole 2010.

Gli autori: Stefano Bagnacani, Alessandro Berardelli, Elio Carreca, Sandra Cattapan, Patrizia De Vincentis, Luisa Giannitrapani, Marina Indulgenza, Marco Minnucci, Valeria Lo Medico, Luigi Modica, Domenico Passaro, Cristina Prina, Antonella Renda, Claudio Santoro, Serenella Tinaglia.

Gusta le anteprime dei racconti vincitori...

 



Pimmicella e la comunità

Francesca Picone

Giri di parole 2010

 


 

Prezzo: 10,00 € (+ 2 euro spese di spedizione + 2 euro contrassegno)

ISBN: 978-88-95756- 38-7

 

– Mettiti al secondo banco e sorridi sempre.

– Perché al secondo, nonna?

– Perché al primo c’è troppa gente che ti guarda le spalle.

– E l’ultimo?

– L’ultimo è delle canaglie.

Non le ho mai detto che sono seduta all’ultimo, nell’angolo.

 

Pimmicella, “la pulce che salta”, “la bambina che non ha la mamma”, ne farà di strada dall’ultimo banco di scuola. Tirata su da una nonna sapiente e da una babysitter che nel momento della separazione le regala la sua prima esperienza di libertà – attraversare la strada da sola – Pimmicella inizia a sondare la realtà già da piccolissima con coraggio e curiosità, manovrando persino i suoi sogni, nella dimensione visionaria tipica dell’infanzia.

La ricerca costante delle ragioni della morte della madre la accompagna fino al termine dell’adolescenza, durante la quale aderisce alla Comunità – un aggregato di giovani segnati da esperienze singolari – in cui decide di investire il suo impegno verso l’altro. Ma quella stessa Comunità diverrà in seguito uno strumento critico di analisi delle ideologie consolatorie – il ribellismo sessantottino, le religioni, l’assistenzialismo – di cui in un primo momento aveva accolto gli stimoli.

Il romanzo ha vinto il concorso letterario nazionale Giri di parole – 2010 indetto dalla Navarra Editore

 

Francesca Picone: Classe 1972, Napoli. Educatrice di strada, poi responsabile dei contenuti per il sito: www.pinoamato.it. Oggi vive in una piccola campagna laziale e ha il suo piccolo sito: www.palummella.com. Sorella della generazione X, solo con una Y in più.

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *