APRE CON LA PRESENTAZIONE DI "DISORDINI" MARTEDI' 21 GIUGNO A MONDELLO LA RASSEGNA ESTIVA "LIB(E)RI LIBERI"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie

Prende il via martedì 21 giugno alle 18.30, sulla spiaggia di Valdesi di Mondello (Palermo) con la presentazione di disOrdini la rassegna Lib(e)ri Liberi, organizata da Libera Palermo e  dedicata a Roberto Morrione, già fondatore di Libera Informazione e giornalista di Rai News 24. Con di più dieci giornate dedicate alla presentazioni di libri sulle tematiche dell'antimafia e sociali, Lib(e)ri Liberi si inserisce all'interno del progetto "Mondello Sostenibile" curata dall'associazione LiberAmbiente.

La rassegna avrà inizio martedì 21 giugno, alle 18.30, sulla spiaggia di Valdesi di Mondello, per concludersi venerdì 29 luglio nello stesso scenario. Il primo appuntamento è quello con la presentazione del libro "disOrdini" di Alessandro Maria Calì edito da Navarra, interverranno oltre l'autore, Enrico Colajanni di Libero Futuro e Alfonso Giordano curatore della prefazione al libro.

 

 

Per conoscere il programma completo www.liberapalermo.org

 

disOrdini

 

Due architetti condannati a otto anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, medici condannati a pene severe per collusioni con la mafia, un ingegnere arrestato ben tre volte per favoreggiamento alla mafia e riciclaggio, due avvocati condannati per aver contribuito al riciclaggio del tesoro di Vito Ciancimino: storie molto diverse tra loro ma con un fattore in comune, i professionisti risultano tuttora iscritti nei rispettivi Albi. Come mai?
DisOrdini è la storia di un presidente dell’Ordine degli Ingegneri che a Palermo è riuscito, superando ostilità e sfiducia, a cancellare dall’Albo Michele Aiello, “il re Mida della sanità siciliana”.
Pagare il pizzo o fare la spia dando l'opportunità di scappare a appartenenti alle organizzazioni criminali non sono condotte che bastano all'Ordine per intervenire? Per quali ragioni, nonostante siano diverse centinaia i casi di professionisti collusi, gli Ordini professionali non sanzionano gli iscritti che si macchiano di colpe così gravi? Le ragioni sono molteplici e Alessandro Maria Calì prova a tracciarne un sentiero, delineando anche proposte concrete per delle possibili riforme.

L’autore: Alessandro Maria Calì, 41 anni, è nato a Palermo dove vive e lavora. Esercita a tempo pieno la libera professione di ingegnere dal 1996, dopo alcune esperienze di lavoro a Londra e a Bruxelles. Si è specializzato conseguendo nel 1999 un dottorato di ricerca all'Università Navale di Napoli. Ha svolto il mandato di presidente del Consiglio dell'Ordine degli Ingegneri di Palermo dal 2005 al 2009. Questo è il suo primo libro.

La collana Officine, specificatamente dedicata alla saggistica, è uno strumento attraverso cui indagare e conoscere le problematiche sociali emergenti, con linguaggi ed approcci metodologici innovativi e sperimentali.

 

 

Navarra Editore

Categoria: Saggistica

Anno: 2011

Pagine: 180

Prezzo: 14,00 €

ISBN: 978-88-95756-39-4

Collana: Officine

Formato: 13x21

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *