prova bookshop 2

"MEGLIO IL LUPO CHE IL MAFIOSO" | INCONTRI A PALERMO PER IL LIBRO DI ELEONORA IANNELLI
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie

Nuovi incontri a Palermo per "Meglio il lupo che il mafioso" di Eleonora Iannelli, libro per l'infanzia che nasce dal progetto sperimentale siciliano della Fondazione "Rocco Chinnici" dedicato all'educazione alla legalità per i più piccoli. Lunedì 6 marzo, alle 9, l'autrice incontrerà scolari e maestri dell'istituto comprensivo "Perez-Madre Teresa di Calcutta", giovedì 9 marzo sarà la volta dell'istituto "Edmondo de Amicis"; venerdì 10 marzo, infine, l'autrice presenterà il libro presso l'Antico lavatoio a Brancaccio, nell'ambito di una giornata dedicata alla memoria storica e alla legalità, a cura del Centro italiano femminile di Palermo.

 

MEGLIO IL LUPO CHE IL MAFIOSO
di Eleonora Iannelli

“Meglio il lupo che il mafioso” racconta la mafia direttamente con gli occhi e le parole dei più piccoli. Un libro-esperimento nato tra i banchi di scuola, con storie, curiosità, fantasia, colpi di scena e tutta la spontaneità e il candore dei bambini. Un testo prezioso per lettori dagli 8 ai 12 anni realizzato in collaborazione con la Fondazione Chinnici.

Non è facile spiegare la mafia ai bambini, Meglio il lupo che il mafioso lo fa partendo dalla metafora del lupo cattivo e utilizzando parole e prospettive che sono state concepite proprio insieme ai potenziali piccoli lettori, in un progetto a scuola promosso dalla Fondazione Chinnici. Chi non ricorda del lupo cattivo, quello che si mangiava Cappuccetto rosso e la sua nonna in due bocconi? Ora siamo grandi e al lupo non crediamo più, ma abbiamo scoperto che ci sono altri lupi, molto più pericolosi di quelli delle fiabe. Sono quelli che, tra gli anni Settanta e Novanta, hanno ucciso giudici, carabinieri, poliziotti, politici, rappresentanti delle Istituzioni, giornalisti, imprenditori, sindacalisti, sacerdoti e perfino bambini. E che oggi si sono infiltrati nei Palazzi pubblici dello Stato. Sono i mafiosi, impariamo a chiamarli col loro nome, a diffidare sempre di loro e insegniamolo ai nostri figli. Il libro punta così alla demitizzazione della figura del mafioso, la cui percezione risulta talvolta distorta nell’immaginario del bambino, soprattutto in alcune realtà a rischio.

Dalle stragi di Palermo ai giorni nostri, dai delitti eccellenti alle morti bianche: un viaggio a misura di bambino nella Sicilia e nell’Italia che non vuole dimenticare, per amore della Storia e della Giustizia.

L'autrice: Eleonora Iannelli è una giornalista messinese. Laureata in Lettere, vive a Palermo con marito e figli. Dal 1996 lavora per il Giornale di Sicilia e collabora con il Sole 24 ore. Ha già pubblicato: Messina 1908-2008,Un terremoto infinito (Kalós, 2008); Messina ritrovata (Bonanzinga, 2010 ); Così non si può vivere. Rocco Chinnici: la storia mai raccontata del giudice che sfidò gli intoccabili (Castelvecchi 2013), scritto assieme al marito, Fabio De Pasquale. Organizza incontri e laboratori sulla legalità e sulla memoria storica.

meglio il lupo per web

Navarra Editore 
Categoria: Narrativa per l’infanzia
Target lettori: 8 - 12 anni
Collana: Navarra Junior
Anno: 2016
Pagine: 100
Prezzo: 10,00 € 
ISBN: 978-88-98865-39-0
Formato: 21,5 x 21,5

DISTRIBUZIONE: MESSAGGERIE LIBRI
PROMOZIONE: NFC
PER LA SICILIA, DISTRIBUZIONE E PROMOZIONE: MM DISTRIBUZIONE LIBRARIA
APRILE 2016

 

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *