IN ANTEPRIMA A CAPO D'ORLANDO (ME) "L'IMMAGINE È L'UNICO RICORDO CHE HO" DI NERINA TOCI | 17 NOVEMBRE
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie

toci ritaglio

Venerdì 17 novembre, alle 18:30, presso lo Spazio Loc di Capo d'Orlando (Me) verrà presentato in anteprima il libro fotografico di Nerina Toci "L'immagine è l'unico ricordo che ho".
Con l'autrice dialogheranno Giacomo Miracola, delegato alla cultura del Comune di Capo d'Orlando, Cristian Gierotto, Assessore ai Beni Culturali, Michele di Dio, critico d'arte, il fotografo Gaetano Spagnolo e Monica Lanza, dello Spazio Loc.

 

L’IMMAGINE È L’UNICO RICORDO CHE HO
di Nerina Toci
Prefazione di Letizia Battaglia


Nerina Toci, classe 1988, è una talentuosa fotografa siciliana di origini albanesi. Dal 2015 indaga dentro se stessa attraverso l’immagine che le restituisce la sua macchina fotografica. "L'immagine è l'unico ricordo che ho" è il suo primo libro.


Nerina Toci inizia a occuparsi di fotografia nel 2015 prediligendo la sua immagine come soggetto. È il pretesto per indagare dentro se stessa, immortalandosi in spazi interni, spesso spogli, e in mezzo alla natura, e mostrando i soggetti con i quali ha un rapporto empatico. 
Gli scatti di Nerina mostrano se stessa in una nudità contemplata e in un solitario abbandono. Immagini romantiche e decadenti, drammi dicibili e indicibili, eterni in ogni istante. La donna ride, si dispera e a volte piange, cercando le fattezze di un volto ritrovato e, dissimulando, imbroglia lo sguardo per poi catturarlo, mostrandosi nella sua violata identità.

Lo scopo? Tanti e uno solo: arrivare a se stessa. 
E attraverso la sua storia rappresentare un sentire comune, un disagio più ampio, e indagare la complessità dell’uomo e soprattutto della donna. 
Un viaggio intimo nei ricordi personali dell’artista, che inizia come un’innocente esperienza voyeuristica e termina con un’inaspettata introspezione dello spettatore.

La famosa fotografa sociale e fotoreporter palermitana Letizia Battaglia, conosciuta in tutto il mondo, firma la prefazione di questa fotobiografia. Lei che - per prima - ha vissuto la fotografia come documento e interpretazione, come salvezza e verità, e ha considerato le donne capaci di vivere e raccontare il mondo diversamente, scommette su questa giovane fotografa.


In un simbolico passaggio di testimone, da donna a donna, Letizia Battaglia firma la prefazione di questo introspettivo viaggio fotografico che inizia sulla pelle della fotografa Nerina e termina con un’inaspettata introspezione dello spettatore.

L'autrice: Nerina Toci nasce a Tirana il 21 gennaio del 1988 e arriva in Sicilia in tenera età dopo la fuga dai Balcani. Inizia la sua carriera come modella e dal 2015 si occupa di fotografia, prediligendo scatti in bianco e nero di donne e, in particolare, di se stessa.
Tra il 2015 e il 2016 ha esposto nelle collettive: “La donna invisibile” (Mistretta), “Interior intimo meo” (Sant’Agata di Militello), “Kermesse d’Arte” (Mistretta), “Passaggi” (S. Stefano di Camastra), “Cupiditas” (Palermo).
Nel 2016 e nel 2017 nelle personali: “Tà aphrodìsia” (Terrasini), “La fotografia media i conflitti” (Palermo), “Nuk behet” (Capo d’Orlando), “Tra le pieghe” (Manziana), “BuscándoME” (Chile), “Imazhi është e vetmja kujtesë që unë kam” (Tirana).

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *