NERINA TOCI A MESSINA CON "L'IMMAGINE È L'UNICO RICORDO CHE HO" | 12 DICEMBRE
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie

Martedì 12 dicembre alle ore 16:30 sarà presentato presso la Sala Lettura della Biblioteca Comunale "Tommaso Cannizzaro" di Messina il libro fotografico di Nerina Toci "L'immagine è l'unico ricordo che ho". Il libro, con prefazione di Letizia Battaglia, raccoglie 29 immagini di forte impatto e suggestione che raccontano il mondo interiore dell'artista, un mondo un po' surreale e senza tempo, dominato dal bianco e nero, dove tra ambienti rarefatti e decadenti.
Alla presentazione interverranno Federico Alagna, Assessore alla cultura del comune di Messina, Enrica Carnazza Ufficio Promozione Giovani Artistio Città di Messina, Michele di Dio, fotografo, critico e storico della fotografia, Alessandra Mammoliti Assessore collettivo Comune di Messina, Monica Lanza Spazio Laboratorio Orlando Contemporaneo, LOC.

 

L’IMMAGINE È L’UNICO RICORDO CHE HO
di Nerina Toci
Prefazione di Letizia Battaglia


Nerina Toci, classe 1988, è una talentuosa fotografa siciliana di origini albanesi. Dal 2015 indaga dentro se stessa attraverso l’immagine che le restituisce la sua macchina fotografica. "L'immagine è l'unico ricordo che ho" è il suo primo libro.


Nerina Toci inizia a occuparsi di fotografia nel 2015 prediligendo la sua immagine come soggetto. È il pretesto per indagare dentro se stessa, immortalandosi in spazi interni, spesso spogli, e in mezzo alla natura, e mostrando i soggetti con i quali ha un rapporto empatico. 
Gli scatti di Nerina mostrano se stessa in una nudità contemplata e in un solitario abbandono. Immagini romantiche e decadenti, drammi dicibili e indicibili, eterni in ogni istante. La donna ride, si dispera e a volte piange, cercando le fattezze di un volto ritrovato e, dissimulando, imbroglia lo sguardo per poi catturarlo, mostrandosi nella sua violata identità.

Lo scopo? Tanti e uno solo: arrivare a se stessa. 
E attraverso la sua storia rappresentare un sentire comune, un disagio più ampio, e indagare la complessità dell’uomo e soprattutto della donna. 
Un viaggio intimo nei ricordi personali dell’artista, che inizia come un’innocente esperienza voyeuristica e termina con un’inaspettata introspezione dello spettatore.

La famosa fotografa sociale e fotoreporter palermitana Letizia Battaglia, conosciuta in tutto il mondo, firma la prefazione di questa fotobiografia. Lei che - per prima - ha vissuto la fotografia come documento e interpretazione, come salvezza e verità, e ha considerato le donne capaci di vivere e raccontare il mondo diversamente, scommette su questa giovane fotografa.


In un simbolico passaggio di testimone, da donna a donna, Letizia Battaglia firma la prefazione di questo introspettivo viaggio fotografico che inizia sulla pelle della fotografa Nerina e termina con un’inaspettata introspezione dello spettatore.

L'autrice: Nerina Toci nasce a Tirana il 21 gennaio del 1988 e arriva in Sicilia in tenera età dopo la fuga dai Balcani. Inizia la sua carriera come modella e dal 2015 si occupa di fotografia, prediligendo scatti in bianco e nero di donne e, in particolare, di se stessa.
Tra il 2015 e il 2016 ha esposto nelle collettive: “La donna invisibile” (Mistretta), “Interior intimo meo” (Sant’Agata di Militello), “Kermesse d’Arte” (Mistretta), “Passaggi” (S. Stefano di Camastra), “Cupiditas” (Palermo).
Nel 2016 e nel 2017 nelle personali: “Tà aphrodìsia” (Terrasini), “La fotografia media i conflitti” (Palermo), “Nuk behet” (Capo d’Orlando), “Tra le pieghe” (Manziana), “BuscándoME” (Chile), “Imazhi është e vetmja kujtesë që unë kam” (Tirana).

toci copertina web

Navarra Editore 
Categoria: Fotografia e arte
Collana: Fuori collana
Anno: 2017 
Pagine: 48
Prezzo: 10,00 € 
ISBN: 978-88-98865-70-3
Formato: 20x20
Fotografico b/n

DISTRIBUZIONE: MESSAGERIE LIBRI 
PROMOZIONE: GOODFELLAS

DISTRIBUZIONE E PROMOZIONE PER LA SICILIA: MM DISTRIBUZIONE LIBRARIA
OTTOBRE 2017

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *