ELEONORA IANNELLI PORTA IN TEATRO A MILAZZO IL SUO SIMPATICO LUPETTO | 20 MARZO
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie

Il simpatico lupetto protagonista dei due volumi di "Meglio il lupo che il mafioso" di Eleonora Iannelli approda in teatro. Martedì 20 marzo, alle 9, sul palco del teatro "Trifiletti" di Milazzo (Me), la nostra autrice proporrà la rappresentazione, liberamente tratta dal primo volume della serie, agli alunni di alcune scuole. Lo spettacolo fa parte della seconda edizione della rassegna sulla legalità "Se si insegnasse la bellezza", organizzata dal Comune della cittadina messinese e dall'associazione "Magico".

 

MEGLIO IL LUPO CHE IL MAFIOSO
di Eleonora Iannelli

“Meglio il lupo che il mafioso” racconta la mafia direttamente con gli occhi e le parole dei più piccoli. Un libro-esperimento nato tra i banchi di scuola, con storie, curiosità, fantasia, colpi di scena e tutta la spontaneità e il candore dei bambini. Un testo prezioso per lettori dagli 8 ai 12 anni realizzato in collaborazione con la Fondazione Chinnici.

Non è facile spiegare la mafia ai bambini, Meglio il lupo che il mafioso lo fa partendo dalla metafora del lupo cattivo e utilizzando parole e prospettive che sono state concepite proprio insieme ai potenziali piccoli lettori, in un progetto a scuola promosso dalla Fondazione Chinnici. Chi non ricorda del lupo cattivo, quello che si mangiava Cappuccetto rosso e la sua nonna in due bocconi? Ora siamo grandi e al lupo non crediamo più, ma abbiamo scoperto che ci sono altri lupi, molto più pericolosi di quelli delle fiabe. Sono quelli che, tra gli anni Settanta e Novanta, hanno ucciso giudici, carabinieri, poliziotti, politici, rappresentanti delle Istituzioni, giornalisti, imprenditori, sindacalisti, sacerdoti e perfino bambini. E che oggi si sono infiltrati nei Palazzi pubblici dello Stato. Sono i mafiosi, impariamo a chiamarli col loro nome, a diffidare sempre di loro e insegniamolo ai nostri figli. Il libro punta così alla demitizzazione della figura del mafioso, la cui percezione risulta talvolta distorta nell’immaginario del bambino, soprattutto in alcune realtà a rischio.

Dalle stragi di Palermo ai giorni nostri, dai delitti eccellenti alle morti bianche: un viaggio a misura di bambino nella Sicilia e nell’Italia che non vuole dimenticare, per amore della Storia e della Giustizia.

L'autrice: Eleonora Iannelli è una giornalista messinese. Laureata in Lettere, vive a Palermo con marito e figli. Dal 1996 lavora per il Giornale di Sicilia e collabora con il Sole 24 ore. Ha già pubblicato: Messina 1908-2008,Un terremoto infinito (Kalós, 2008); Messina ritrovata (Bonanzinga, 2010 ); Così non si può vivere. Rocco Chinnici: la storia mai raccontata del giudice che sfidò gli intoccabili (Castelvecchi 2013), scritto assieme al marito, Fabio De Pasquale. Organizza incontri e laboratori sulla legalità e sulla memoria storica.

meglio il lupo per web

Navarra Editore 
Categoria: Narrativa per l’infanzia
Target lettori: 8 - 12 anni
Collana: Navarra Junior
Anno: 2016
Pagine: 100
Prezzo: 10,00 € 
ISBN: 978-88-98865-39-0
Formato: 21,5 x 21,5

DISTRIBUZIONE NAZIONALE: MESSAGGERIE LIBRI
PROMOZIONE: NFC
DISTRIBUZIONE E PROMOZIONE PER LA SICILIA: MM DISTRIBUZIONE LIBRARIA

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *