A BIVONA (AG) UN APPUNTAMENTO CON "LE PAROLE DEL TEMPO PERDUTO" DI ROBERTO SOTTILE | 14 APRILE
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie

Sabato 14 aprile, ore 18:30, all'Auditorium Concezione di Bivona (Ag) verrà presentato "Le parole del tempo perduto. Ritrovate tra le pagine di Camilleri, Sciascia, Consolo e molti altri" di Roberto Sottile.
L'incontro è curato da Adelaide Spallino. Letture di Alice Basto e Michela Mortellaro.
Il testo, con la prefazione di Giovanni Ruffino, è un viaggio coinvolgente attraverso migrazioni linguistiche dal greco antico, dall’arabo, passando per altri e più lontani territori, fino a raggiungere lo spazio linguistico e culturale del dialetto siciliano, capace di raccontare le specificità della millenaria civiltà della più grande isola del Mediterraneo.

 Le parole del tempo perduto sono quelle che oggi si sentono sempre meno, quelle che rischiano di scomparire dall’uso linguistico siciliano perché scomparsi sono gli oggetti cui si riferivano o mutato è il contesto culturale specifico del loro utilizzo. Roberto Sottile, con ironia e curiosità, gioca con le parole del tempo perduto raccontandone la storia, i significati, per lo più metaforici, e “i modi di dire” nei quali vivono, così come sono documentati nel “Vocabolario Siciliano” di Piccitto-Tropea-Trovato. Riporta l’etimo delle parole sulla base delle proposte di Alberto Varvaro, uno dei più grandi linguisti del Novecento, e cita, a campione, gli esempi rinvenibili nelle opere degli autori siciliani: Camilleri, Sciascia, Consolo, e ancora Grasso, Agnello Hornby, Alajmo, Di Cara e tanti altri.

IMG 20180406 WA0003

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *