IN ANTEPRIMA A PALERMO "MISERIA E NOBILTÀ IN SICILIA" DI ANTONINO CANGEMI | 28 NOVEMBRE
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Notizie

miseria ritaglio

Giovedì 28 novembre, alle 18, all'Auditorium Rai Sicilia di Palermo (viale Strasburgo, 19) verrà presentato il nuovo libro di Antonino Cangemi, "Miseria e nobiltà in Sicilia. Vite di aristocratici eccentrici e poveri talentuosi": un omaggio all’estro dei siciliani nella storia.
Alla presentazione interverranno l'autore e l'editore Ottavio Navarra. Letture di Daìta Martinez.

MISERIA E NOBILTÀ IN SICILIA
Vite di aristocratici eccentrici e poveri talentuosi
di Antonino Cangemi

Un omaggio all’estro dei siciliani nella storia.
Esistenze fuori dal comune, donne e uomini che hanno precorso i tempi e segnato primati: medici, cuochi, poeti, musicisti, artisti di strada, inventori, avventurieri, nobili stravaganti e poveri talentuosi.

Una straordinaria galleria di personaggi siciliani per un libro, originalissimo e godibilissimo, ricco di aneddoti e curiosità: dall’epopea dei Florio ai poeti di strada, viaggiando nei secoli alla scoperta di vite eccezionali vi divertirete e qualche volta vi commuoverete guidati dalla penna affabulatrice del giornalista Nino Cangemi.

La Sicilia offre una galleria straordinaria di personaggi dall’esistenza fuori dal comune, tante volte eccentrici e stravaganti, sempre originali, creativi e innovativi, precursori in diversi campi.
Nell’800 il barone palermitano Pietro Pisani sperimentava con successo, nella cura della follia, pratiche terapeutiche basate sul rispetto della dignità dei malati, che si sarebbero affermate solo un secolo dopo con Basaglia. Nella metà del ‘600 il cuoco siciliano Francesco Procopio dei Coltelli fondava a Parigi la prima gelateria della storia: il raffinato Café Le Procope dove si gustavano prelibati sorbetti. Agli albori del ‘900 nel Nuovo Continente un emigrato siciliano, Nick la Rocca di Salaparuta, incideva il primo disco di jazz. Il barone La Lomia di Canicattì beffeggiava, in epoca fascista, la seriosità delle Accademie, a Palermo Peppe Schiera, poeta di strada poverissimo, canzonava il regime con i suoi versi irriverenti, qualche secolo prima Petru Fudduni nel rione del Capo sfidava tutti improvvisando rime. Uomini ma anche donne di grande personalità, come la spavalda avventuriera Macalda di Scaletta, femminista ante litteram al tempo dei Vespri, o Franca Florio, la cui classe e il cui fascino stregarono, nella Belle Epoque, mezza Europa.

L’autore: Antonino Cangemi è dirigente alla Regione Siciliana. Ha pubblicato, con Antonio La Spina, ordinario di Sociologia alla Luiss di Roma, “Comunicazione pubblica e burocrazia” (Franco Angeli, 2009), le sillogi di poesie “I soliloqui del passista” (Zona, 2009), dedicata alla storia del ciclismo dai pionieri ai nostri giorni, e “Il bacio delle formiche” (LietoColle, 2015), i pamphlet umoristici “Siculospremuta” (D.Flaccovio, 2011) e “Beddamatri Palermo!” (Di Girolamo, 2013), da ultimo, “D’amore in Sicilia” (D.Flaccovio, 2015), una raccolta di storie d’amore di siciliani noti. Collabora col quotidiano on-line BlogSicilia e con vari periodici culturali.

copertina miseria e nobiltà in sicilia fronte

Navarra Editore
Collana: Officine
Categoria: saggio
Anno: 2019
Pagine: 168
Prezzo: 12,00€
ISBN: 978-88-32055-22-1
Formato: 14x21
NOVEMBRE/DICEMBRE 2019
DISTRIBUZIONE: MESSAGGERIE LIBRI
PROMOZIONE EDITORIALE: GOODFELLAS
PER LA SICILIA: MM DISTRIBUZIONE LIBRARIA

 

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *