SABATO 9 OTTOBRE A MARSALA - MAI PIU' L'OMBRA DI UN SORRISO: IN UN LIBRO VERITA' LA TRAGICA STORIA DELLE TRE BAMBINE ASSASSINATE A MARSALA
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Notizie

Sabato 9 ottobre alle ore 17.30 a Marsala alle Cantine Pellegrino, verrà presentato il libro di Nino Ienna "Mai più con un sorriso": un viaggio senza ritorno nella storia della cronaca nera che ha coinvolto il nostro Paese negli anni '70. Perno della narrazione è l'assassinio di tre bambine, Antonella Valenti, Ninfa e Virginia Marchese, verificatosi nella città di Marsala nel 1971. Un terribile massacro per il quale venne condannato quale unico responsabile dei delitti, con l'accusa di rapimento, triplice omicidio, vilipendio e occultazione di cadaveri, Michele Vinci, ma su cui grava ancora un arcano irrisolto.  Uno scritto che  s'impone come drammatica testimonianza di un pezzo di storia recente  che non deve essere letto solo come un riepilogo di circostanze elencate, ma come un affresco della realtà siciliana che, com'è noto, a volte supera anche la più drammatica delle rappresentazioni teatrali.

 

Insieme all'autore Nino Ienna, interverranno l'editore Ottavio Navarra e il prof. Gioacchino Aldo Ruggeri.

 

Mai più l’ombra di un sorriso

La tragedia delle tre bambine di Marsala dimenticate troppo in fretta

di Nino Ienna

 


La storia, scritta fedelmente nelle quasi 200 pagine del libro, racconta della tragedia vissuta dalle famiglie Valenti e Marchese, a seguito dell’assassinio delle tre bambine. Si tratta di una ricostruzione cronologica, effettuata con meticolosità dall'autore, realizzata attraverso la riproduzione di documenti originali e fotografie dell'epoca.
Il 21 ottobre del 1971, a Marsala, vennero rapite tre innocenti creature ad opera dello zio di una di queste bambine che poi vennero ritrovate cadavere, a distanza di pochi giorni una dalle altre.
Michele Vinci – meglio conosciuto dall'opinione pubblica come il “Mostro” – fu condannato all'ergastolo con l'accusa di rapimento, triplice omicidio, vilipendio e occultazione di cadaveri con sentenza poi convertita in 28 anni di reclusione. L'intera vicenda è rimasta avvolta da una sorta di arcano. Tra la gente comune c'è sempre stato  il dubbio che il Vinci fosse solo il mero esecutore di ordini, la pedina di un preciso disegno criminale ben più complesso. Ma ciò da parte degli inquirenti non fu mai accertato, neanche quando il “Mostro”, dopo avere già scontato parte della pena, manifestò,  facendo anche  nomi, il coinvolgimento di personaggi di spicco della città di Marsala.

L’autore: Nino Ienna è nato a Marsala nel 1968.
Diplomato presso l'Istituto Tecnico Com-merciale di Marsala, ha sempre dimostrato familiarità con il giorna-lismo e, in genere, con la scrittura. Ha avuto alcuni anni di esperienza come cronista sportivo e conduttore di programmi radiofonici presso emittenti locali. Ha frequentato, tra il 1997 ed il 2003, diversi master sulla “Scienza della Comunicazione” a Palermo, Parma, Latina, Roma, Milano. Sposato con Ninfa Virginia Marchese, sorella di due delle vittime delle quali porta il nome, ha due figli: Domenico e Paolo. E' fondatore e Presidente dell'Asso-ciazione Socio Culturale “Porta  d'Occidente” di Marsala, con la quale è attivamente impegnato e passionalmente coinvolto nella promozione civica, sociale e culturale della propria città, attraverso manifestazioni, iniziative, eventi. E' anche ideatore e amministratore del periodico on line PORTADOCCIDENTE.IT. Impegnato anche quale interprete in rappre-sentazioni teatrali con la locale compagnia “SIPARIO” , ha scritto la sceneggiatura di una commedia dialettale dal titolo “Il Sindaco di Mezzabraga”.

 

Navarra Editore

Categoria: Saggistica

Anno: 2010

Pagine: 140

Prezzo: 12,00 €

 
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *