Navarra editore
La mamma dei carabinieri, dal libro alla fiction - Cult aprile 2009
Dicono di noi - La mamma dei Carabinieri

Da libro di successo a fiction televisiva. E' il percorso che sta seguendo "La mamma dei carabinieri", libro di Alessio puleo (nella foto in basso) edito da Navarra. Carabiniere in congedo, Puleo, 27 anni, attore, regista e scrittore di Cinisi, in provincia di palermo, ha lasciato l'Arma qualche anno fa per dedicarsi ai progetti teatrali e letterari. Tra questi anche il libro "La mamma dei carabinieri", una storia vera che racconta del periodo in cui puleo svolgeva servizio di vigilanza ai familiari del giudice Polo Borsellino. Era il 2001 quando ha conosciuto Domenica Lupo (detta Mimma), un'anziana donna di 92 anni che vive di fronte l'abitazione del giudice e che è amica di tutta la famiglia Borsellino.

 
LA CITTA' NASCOSTA. I segreti di Palermo tra luoghi e memoria - Repubblica ed. Palermo
Dicono di noi - Sconosciuti&dimenticati

Un libro di Lino Buscemi fa rivivere storie, angoli e monumenti scomparsi
••• di GABRIELLO MONTEMAGNO

Repubblica ed. Palermo domenica 12 Aprile 2009

«CORTIGIANA ormai terribilmente decaduta» scriveva di Palermo a metà degli anni Settanta Pierre Thomas,di quella Palermo che era stata «donzella dal petto ricolmo» secondo il poeta arabo 'Ibn Hawqal che parlava delle sue «ville di dèlizie». Ed è una cortigiana che va perdendo a una a una le perle della sua sontuosa collana. Quantevolte i palermitani più sensibili hanno lamentato e denunciato queste gravi perdite: a cominciare da Luigi Natoli a finire al compianto Rosario La Duca. Oggi il nostalgico, ma giusto e legittimo, lamento lo rinnova Lino Buscemi con un volume appena uscito per i tipi di Navarra Editore, intitolato "Sconosciuti e dimenticati - Monumenti, luoghi e personaggi di Palermo" (146 pagine, 14 euro). Ma lo fa con una arguta ironia che rende leggera la lettura di questi suoi 78 articoli. Perché, infatti,di una raccolta di articoli si tratta, pubblicati fra il 1998 e il 2001 sul quotidiano "La Sicilia", nella rubrica settimanale "Palermo sconosciuta". E dell'approccio ironico di Buscemi parla anche Salvatore Butera nella prefazione,scrivendo che «ironico lo è e lo è con gusto e compiacimento». L'autore ci descrive una quantità di luoghi monumentali o storici della città di Palermo molti dei quali sconosciuti alla maggior parte dei cittadini, o colpevolmente dimenticati, o mal restaurati o in stato di abbandono. Così parlando della chiesa dei Quaranta Martiri alla Guilla, a due passi da piazza Beati paoli, dov'è custodita la statua di Maria Santissima dei Sette dolori, Buscemi si augura che non venga inflitto alla Vergine l'ottavo dolore, visto lo stato di abbandono della chiesa. Certo, quaranta martiri tutti in una volta destano una certa sensazione, ma diecimila?

 
Nuova uscita in libreria per la Navarra Editore: “Monumenti, luoghi e personaggi di Palermo Sconosciuti & Dimenticati” di Lino Buscemi
Notizie - Ultime
Chi è l’autore dell’epigrafe del Teatro Massimo? Sapevate che in corso Pisani c’è una coppia di orologi, risalente al 1802, e destinata a indicare l’ora distintamente: uno ai sani e l’altro ai pazzi? E perché al Capo c’è una strada detta “via Scippateste”? Avreste mai immaginato che in una chiesa in via del Vespro è custodita una pietra che riporta l’impronta del piede di sant’Agata?

Queste e molte altre curiosità raccontate con lo stile accattivante di Lino Buscemi, che coglie l’occasione per indirizzare anche una generosa tiratina d’orecchi agli amministratori della città di Palermo.

Scheda Libro      Anteprima           Intervista all'autore

Esce oggi per la Navarra Editore il nuovo testo di Lino Buscemi, avvocato, giornalista pubblicista e osservatore attento della realtà siciliana, dal titolo “Sconosciuti&Dimenticati”: un testo curioso e originale, caratterizzato da un irresistibile humour e una profonda passione civica - entrambi tratti della frizzante personalità dell’autore – dedicato a monumenti, luoghi e personaggi, più o meno noti, della città di Palermo.

Dalla via scippateste, alla chiesa della Madonna della Mazza, dall’antica taverna di Pallavicino a Santa Maria delle Grazie, passando per via sedie volanti, dai monumenti più rappresentativi della città – il teatro Massimo, Porta Nuova, Palazzo dei Normanni – a ruderi di chiese e palazzi sconosciuti ai più: tra aneddotica ed arte, i brani di Sconosciuti & Dimenticati accompagnano i lettori in giro per la città e spaziano da episodi della storia di Palermo a racconti di quartiere che sfiorano il confine con la leggenda.

 
<< Inizio < Prec. 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 Succ. > Fine >>

Pagina 412 di 432
* HOME - NORME PER L'INVIO DEI MANOSCRITTI - LAVORA CON NOI - DISTRIBUZIONE - NOTE LEGALI - CERCA *